San Nicola dell'Alto , Shën Koll in arbëreshë è un comune  di 855 abitanti della provincia di Crotone. Il piccolo centro è situato su una collina "colle croce" e sorse nel 1480. Le sue origini risalgono ad una delle prime migrazioni delle popolazioni albanesi dell'Albania meridionale e dalla Morea. I suoi abitanti conservano la cultura e la lingua arbëreshë ma hanno abbandonato, per una serie di vicissitudini (obbligati dall'ambiente latino circostante), il rito bizantino-greco. Il paese è chiamano inequivocabilmente Shin Koll, che propriamente significa San Cola, ed esso deriva da Shën Koll, forma corretta in lingua albanese.San Nicola dell'Alto sorse nel XV secolo per opera di profughi albanesi che si stabilirono tra il monte San Michele e il monte Pizzuta, località disabitata, ma rispondente a quelle caratteristiche montane, analoghe a quelle della madrepatria. La sua è una storia di dominazioni: fu feudo dei Canaviglia, degli Aragona e dei Pisciotta, quindi passò ai Marchesi, agli Spiriti ed ai Rossi; nel corso del XVIII secolo fu dei Moccia, dei Crispano ed infine dei Capecelatro.