Santa Severina


Regione Provincia Cap Prefisso Telefonico Codice ISTAT
Calabria Crotone 88832 0962 101022
Codice Catastale Santo Patrono Festa Patronale Popolazione Residente Frazioni e centri abitati
I308 Santa Anastasia 29 Ottobre 2.175 - Riferimento al 31.12.2014 Altilia
Altitudine Coordinate Geografiche Superficie Densità Denominazione abitanti
326 m s.l.m. 39° 8' 55, 68' N - 16° 54' 38, 88'' E 52,31 km² 41,58 ab./km² Santaseverinesi

                                       


Nel marzo del 2001 nasceva il club de I Borghi più Belli d´Italia su impulso della Consulta del Turismo dell´ Associazione dei Comuni Italiani (ANCI). L’ iniziativa è sorta dall´esigenza di valorizzare il grande patrimonio di Storia, Arte, Cultura, Ambiente e Tradizioni presente nei piccoli centri italiani che sono, per la grande parte, emarginati dai flussi dei visitatori e dei turisti. Tra questi vi è a pieno titolo il Comune di Santa Severina. Santa Severina è un antico borgo medievale, situato al centro della provincia di Crotone, a metà strada tra il mare Ionio e i monti della Sila. Al centro di un ameno paesaggio collinare, il borgo sorge su uno sperone di tufo che domina la vallata del fiume Neto e la fa apparire come una grande nave di pietra.

È lo scenario che con immediatezza si apre alla vista del visitatore, prima ancora di apprezzarne i grandi tesori artistici e culturali, frutti di un passato millenario. Le grandi civiltà mediterranee ed europee hanno interessato la storia di Santa Severina, lasciando ognuna delle tracce, reperti, monumenti, beni che oggi sono per tutti noi patrimonio dell'umanità intera. Santa Severina è infatti, il luogo dove una forte concentrazione di beni artistici, monumentali, culturali sono in simbiosi con le sue peculiarità naturali e paesaggistiche. Un ambiente, quindi, capace di suscitare forti suggestioni, in grado di rendere "uno dei borghi più belli d'Italia" anche cittadina di studi, con il suo antico Liceo Classico e la libera Accademia per gli studenti stranieri.

Il borgo è diventato anche palcoscenico naturale di eventi artistici importanti che riguardano la nostra regione, nel settore del teatro, della musica, dell'arte. Oggi, quale uno dei principali centri calabresi del turismo culturale, Santa Severina, sta attuando una politica di valorizzazione del suo patrimonio artistico e culturale, della gastronomie tipica, dei servizi di accoglienza al visitatore con strutture ricettive a modello agrituristico e bed and breakfast. Intorno a questo percorso, sembra stiano rinascendo attività artigianali indotte come la produzione di manufatti di terracotta, la riproduzione di tessuti d’epoca e, soprattutto, l’affermarsi della cucina e dei sapori locali. Ma anche i comparti economici trainanti, come l’agricoltura e l’allevamento, ha l’opportunità di trarne giovamento. La prima si è specializzata nella coltivazione di uva e olive, mentre dal latte di bovini e ovini, invece, si ricava un ottimo formaggio.